LA RINASCITA DI ZELIG E IL FALLIMENTO DE LE IENE? – STRATEGIE VIDEOPILLOLE A CONFRONTO

ZELIG – DAL FALLIMENTO ALLA RINASCITA

In un vecchio articolo ti ho parlato del programma televisivo Zelig e del suo fallimento.

In breve, venivano spesi troppi soldi rispetto al numero di ascolti sempre più basso, da qui la sospensione del format tv.

 

Oggi Zelig sta provando a capire finalmente la strada giusta da seguire; nella sua pagina Facebook e canale youtube pubblica dei brevi spezzoni di spettacoli.

 

Il fine ufficiale sarebbe quello di spostare il pubblico nel nuovo canale televisivo che si chiama Zelig Time (che ritengo fallirà presto); ma il vero scopo è far tornare le persone paganti nel locale storico milanese, per assistere agli spettacoli dal vivo.

Queste video-pillole pubblicate sul web permettono al pubblico di conoscere i comici,e quindi scegliere a quale serata di cabaret assistere.

IL PROGRAMMA TV LE IENE STA FALLENDO?

Parallelamente alla rinascita di Zelig, il noto programma Le Iene non se la passa bene.

 

Dopo aver fatto tantissimi ascolti in tv ed aver acquisito molto budget tramite la pubblicità..ha dovuto fare i conti con internet.

Mediaset ha quindi aperto ha un portale online che si chiama VIDEOMEDIASET,che ti permette scegliere e vedere GRATIS un determinato servizio delle Iene, evitando così di prendere visione di tutto il programma.

 

Sempre più pubblico ha deciso di fare così, ed ecco il crollo degli ascolti televisivi e pubblicitari.

 

Ovviamente Le Iene hanno aperto la loro pagina Facebook, seguita oggi da oltre 5 milioni di persone; numero enorme ma paradossalmente inutile.

Commettono l’errore di condividere su Facebook i link Videomediaset di ogni specifico video…ma il social network blu ne penalizza la visibilità perché non vuole portare il proprio pubblico fuori la piattaforma.

Consapevoli di questo, stanno caricando direttamente i propri video su Facebook.

In breve hanno commesso due errori

  1. caricare i video su Facebook da un lato ne aumenta la visibilità, dall’altro dicono indirettamente agli sponsor che dovrebbero investire su Facebook e non sul programma TV
  2. aver acquisito un pubblico generalista al quale non sanno cosa vendere

PER CONCLUDERE 

Zelig ha trasformato il proprio business plan, da programma televisivo il cui scopo era quello di fare ascolti e introiti pubblicitari, al riportare le persone paganti nel locale grazie alle video-pillole.

 

Le iene,nonostante le video-pillole, e nonostante il grosso numero di ascolti e visualizzazioni sul web,non sa cosa vendere al proprio pubblico generalista, idem gli inserzionisti sempre meno interessati ad investire di conseguenza nel programma.

 

Le visualizzazioni non rappresentano affatto una garanzia di risultati.