Un video al giorno non serve a niente senza una strategia. Ecco il motivo.

un video al giorno –

un video al giorno

un video al giorno

Molti pseudo guru di marketing danno aria alla bocca consigliando di fare un video al giorno, come se fosse una sorta di medicina o pillola da prendere quotidianamente.

Dietro questo consiglio si nasconde la trappola che ucciderà lentamente la tua attività.

Il videomarketing non funziona senza marketing.

Uno dei pilastri su cui si fonda il marketing strategico è il posizionamento nel mercato che consiste nel vendere un prodotto o servizio diverso, potenzialmente richiesto, diverso da quello della concorrenza.

In caso contrario fare un video al giorno non ti salverà bensì ti farà perdere un sacco di tempo e soldi.

 

GLI YOUTUBER

Visto che parliamo di un video al giorno prendiamo in causa gli YouTuber, cioè quei ragazzi che fanno costantemente video su YouTube al fine di diventare famosi.

Solo una piccola parte di questi ha raggiunto la notorietà, tutti gli altri continuano a pubblicare un video al giorno senza raggiungere minimamente i risultati del più famoso in quell’argomento.

 

Non fraintendermi certo che la costanza è importante all’interno del tuo videomarketing, ma è ancora più importante impostare una buona strategia.

 

Se qualcuno di molto famoso per i suoi video ti da un consiglio del genere, vai oltre e cerca di capire come ha impostato il suo marketing.

 

QUELLO CHE NON TI DICONO

Alcuni personaggi pubblici e molto famosi sui SocialNetwork grazie ai loro video, hanno fatto investimenti economici importanti che non comunicano pubblicamente, che non conosci; quindi accettare il consiglio di fare un video al giorno senza la strategia non ha senso.

 

IL MISTERIOSO CASO DI MARIO MOGLIEINBAGNO

Un tizio molto famoso sul web si chiama Mario Moglieinbagno (nome fittizio),ha raggiunto la notorietà grazie a tre accorgimenti molto importanti:

  • prima ha analizzato il mercato per verificare chi fossero i principali nomi su quell’argomento
  • successivamente ha deciso di trattarlo con un linguaggio diverso non tecnico
  • ha deciso di comunicare con un format importato dall’estero inutilizzato in Italia
  • ha investito migliaia di euro per promuovere i suoi video su Facebook
Lui si fa un video al giorno ma i fattori elencati prima gli hanno permesso di raggiungere la notorietà.

Inoltre ha ammesso più volte di non aver mai ricevuto buoni risultati da YouTube ,solo quando ha scelto Facebook, e dopo aver investito pesantemente del budget la sua situazione è cambiata.

È chiaro che non stiamo parlando di un cialtrone ed è indubbiamente una persona molto competente in marketing e comunicazione; voglio solo che tu capisca che non è il consiglio del video quotidiano che ti permetterà di raggiungere i tuoi obiettivi.

Costanza si ma prima la strategia