La storia ti aiuta a vendere, ecco come usarla per regalare un’avvincente avventura al tuo pubblico

storia trasforma il pubblico in cliente

storia trasforma il pubblico in cliente

storia trasforma il pubblico in cliente

Molti professionisti si preoccupano di realizzare il video ”aziendale”, utilizzando un linguaggio completamente autoreferenziale, percepito arrogante ed inutile dal potenziale cliente.

Egli penserà che vuoi solo vendergli un prodotto anziché aiutarlo a risolvere un problema.

Quindi ci sono due tipologie di comunicazione :

 

L’AZIENDA CHE SE LA TIRA

“Dal 1946 siamo leader di mercato nel settore…. “

“Abbiamo sedi in tutto il mondo… “ ‘

‘Migliaia di clienti soddisfatti”

 

CHI VUOLE AIUTARE

“ Sei un….. Sicuramente ti sarai imbattuto nel problema…. Il nostro servizio ti aiuta a risolvere velocemente (o altri aggettivi credibili)…. Senza dover essere più costretto a…. “

 

Nel primo caso parliamo di una comunicazione autoreferenziale di un’azienda che se la mena.

” so figo so bello, so il re del castello ” 

 

Nel secondo caso il protagonista è il potenziale cliente che vuole sia risolvere un suo problema specifico, sia essere capito; non guardato con classismo dall’autorità aziendale fredda e priva di volto.

 

La situazione del tuo potenziale cliente è una storia a tutti gli effetti :

  • Il protagonista (lui)

  • Il nemico (il problema)

  • La ricerca (della soluzione)

  • L’assistente (il tuo prodotto o servizio)

 

Ecco quindi come impostare un video efficace prendendo spunto dagli elementi di una storia :

  1. Problema
  2. Frustrazioni
  3. Soluzione
  4. Vantaggi (rispetto alla concorrenza)
  5. Call to action

 

Prima della soluzione potresti addirittura sfociare nell’utopia con una frase simile a

“immagina se potessi velocizzare/risparmiare/guadagnare ogni mese….. “

Soluzione

“il nostro sistema ti permette di… “

La Call to action non deve mai mancare per far sì che il potenziale cliente si iscriva alla tua newsletter, soprattutto se non è pronto ad acquistare subito.

Dimmi la verità, tu preferiresti affidarti a chi ti tratta con indifferenza spostando l’attenzione su se stesso?

o concederesti la tua attenzione a chi si immedesima nei tuoi panni? Se il cliente capisce che hai vissuto la medesima situazione, allora con più probabilità percepirà il tuo prodotto o servizio come soluzione.